Search
× Search
giovedì 13 giugno 2024

Le nostre pubblicazioni di settore

Studi e ricerche giuridiche, economiche e sociologiche riguardanti il settore dell'ospedalità privata. In alcuni casi i documenti completi richiedono la login al sito.


Lombardia

La sanità della Lombardia
5745

La sanità della Lombardia

Il sistema sanitario e l'attività ospedaliera nel periodo 2003-2008

Nella trentennale e travagliata storia del Servizio sanitario nazionale (Ssn) italiano, nato con la Legge 23 dicembre 1978 n. 833 nel tentativo di applicare al nostro paese il modello di welfare sanitario britannico noto come “modello Beveridge”, la Lombardia ha introdotto con la Legge Regionale 11 Luglio 1997 n. 31 una innovazione per molti aspetti radicale.

Integrando i principi generali di universalità e solidarietà posti alla base del Ssn con quelli di sussidiarietà e libertà di scelta, infatti, la riforma sanitaria lombarda ha espresso una nuova visione dei rapporti fra sistema sanitario e cittadino-utente e dei rapporti fra il livello di governo (Stato/Regione) e la rete degli operatori (Asl e Aziende ospedaliere di diritto pubblico e di diritto privato).

Questa nuova concezione, che fra l’altro affronta per la prima volta il problema del conflitto di interessi introdotto nella sanità italiana con la L. 833/78 e presente in tutte le altre Regioni, porta la Lombardia a promuovere un modello di sanità aperto e pluralistico, nel quale il centralismo programmatorio tipico dei modelli di tipo Beveridge viene superato, o almeno grandemente attenuato, dall’introduzione di strumenti che conferiscono, almeno in parte, un maggiore potere al cittadino/paziente,

limitando così la discrezionalità politica e il peso delle burocrazie e dell’organizzazione.

Il successo del modello lombardo, espresso in qualità ed efficienza economica, è documentato nella consistente massa di dati ed elaborazioni che costituiscono la seconda parte del volume.

Nella prima parte, dopo una analisi dell’originalità del Sistema sanitario della Lombardia, e dell’evoluzione dell’attività ospedaliera nel periodo 2003-2008, particolarmente significativo, viene affrontato il delicato problema della trasferibilità dell’esperienza ad altre Regioni.

Un problema che si confronta con l’autonomia, le peculiarità locali e i diversi orientamenti politici delle Regioni italiane.

Le quali però, sotto il duplice stimolo della crisi economica mondiale e dell’avvio del federalismo fiscale, non potranno probabilmente eludere l’esigenza di avviare vere riforme dei loro sistemi sanitari, per coniugare l’obiettivo dell’efficienza con quello della qualità.

Previous Article Il sistema sanitario della Lombardia
Next Article Analisi del sistema di finanziamento della ricerca sanitaria in Italia

Nazionale

Ospedali & Salute Read more

Ospedali & Salute

Il Rapporto “Ospedali & Salute” ha raggiunto la sua ventunesima edizione, offrendo un presidio annuale di monitoraggio e valutazione dell’efficacia e dell’efficienza del sistema ospedaliero italiano, riconoscibile per la sua natura mista, espressa in una componente di diritto pubblico e in una componente di diritto privato.

3° Bilancio Sociale Aggregato Read more

3° Bilancio Sociale Aggregato

Il Bilancio Sociale  è l’occasione per comunicare il valore economico, sociale e culturale che Aiop e le sue Associate realizzano e mettono a fattor comune della collettività. La restituzione che Aiop propone riguarda non solo lo stato dell’arte, ma anche l’apporto potenziale che sarebbe in grado di produrre rispetto a molte delle criticità che investono il sistema sanitario.

La nuova agenda politica sulla sanità Read more

La nuova agenda politica sulla sanità

Il “Libro bianco” Aiop si propone di individuare i principali elementi correttivi delle criticità strutturali che deprimono la qualità del nostro Servizio Sanitario Nazionale, stimolando la sua capacità di rispondere, con puntualità ed efficacia, ai bisogni di cura della popolazione, al fine di valorizzarne i caratteri di universalità, eguaglianza ed equità.

Health & Hospitals in Italy Read more

Health & Hospitals in Italy

The “Health&Hospitals” Report provides an annual overview and interpretation of the performance of the Italian hospital system. Regulated partly by public law and partly by private law, the system as a whole is conceived as a mixed public-private system and is recognized and governed by the Legislative Decree 502, issued in 1992. With a total of 187 thousand patient beds (131 thousand in public hospitals and 56 thousand in private accredited hospitals), Italy’s hospital system handles 8 million admissions per year, resulting in 57.5 million in-hospital days overall. Public expenditure of 65.9 billion Euros is paid into the system, accounting for 56.3% of public health spending as a whole.

12345678
Copyright 2024 by Aconet
Back To Top